Pin It

Come tingere i capelli senza errori: l’ABC della tinta fai-da-te

tintura capelli fai da te colorazione tinta consigli come fareQuando si tratta di tingere i capelli, molte donne si affidano alla professionalità di un hair-stylist. Un buon modo per risparmiare sul parrucchiere, però, è il fai-da-te, al quale molte di noi ricorrono per dare un taglio alle spese superflue.

Attualmente la tintura per capelli fai-da-te è resa ancora più facile e sicura grazie ai tanti prodotti professionali in commercio.

Se non hai mai provato a tingerti i capelli da sola oppure se vuoi ottenere risultati impeccabili, leggi questa guida ed impara a fare una tintura casalinga da manuale.

Ecco qualche consiglio su come fare la tinta per capelli fai-da-te senza errori.

Tinta per capelli fai-da-te: come si fa?

Premetto che non tutti i capelli sono uguali e che la colorazione è più facile se si passa da colori chiari a colori più scuri.

Per tingere i capelli scuri passando a tonalità più chiare, difatti, la chioma deve essere sottoposta ad una preparazione con agenti chimici, ed è importante che sia un esperto ad occuparsene, almeno la prima volta. La decolorazione è il passaggio più delicato della tintura per capelli.

Se è la prima volta in assoluto che ti tingi i capelli, rivolgiti all’hair-stylist, che saprà consigliarti sulla nuance più adatta a te. Dopo la prima colorazione e dopo aver osservato attentamente tutte le mosse del tuo parrucchiere di fiducia, puoi imitarne i passaggi e cimentarti nella tintura fai-da-te.

Prima di procedere alla tinta, scegli una colorazione sobria, basandoti su alcune variabili come il colore dei tuoi capelli e dei tuoi occhi. Leggi questo post per scegliere il colore giusto per tingere i capelli.

In linea di massima, le prime volte opta per un colore un tono più chiaro di quello che vorresti ottenere, perché le tinte molto scure (in caso di errori) sono molto difficili da coprire.

La maniera migliore di procedere è acquistare un prodotto in kit per la tintura fai-da-te e seguire tutte le istruzioni indicate nella confezione: sembrerà banale ma molte fanciulle fanno di testa loro, combinando dei pasticci!

I prodotti in kit sono studiati per migliorare il risultato della tua tinta per capelli e contengono tutto l’occorrente per avere una chioma impeccabile.

Anche se è abbastanza ovvio, proteggi collo, fronte ed orecchie con una crema molto compatta e resistente (ne esistono di specifiche ma, se non le hai, la Nivea può andare benissimo). La crema non va spalmata e fatta assorbire, ma stesa per creare una “barriera” ed impedire alla tintura di spostarsi in zone dove non dovrebbe andare.

Ricorda che la capigliatura può assorbire in maniera diverse il colore a seconda delle zone interessate. La radice ci mette più tempo ad assorbire il colore, la parte che va verso le punte decisamente meno. Inizia, quindi, ad applicare la colorazione sempre dalla radice, per poi allungarti verso le punte dei capelli.

Non riutilizzare mai la tintura avanzata nelle applicazioni successive perché gli agenti chimici, a contatto con l’aria, con la luce o con il calore, potrebbero subire delle alterazioni.

Ricorda che in alternativa alle tinture chimiche, puoi sempre colorare i capelli con metodi e prodotti naturali.

Ultimo consiglio: indossa sempre i guanti, sia durante l’applicazione della tintura che quando risciacqui i capelli.

Redazione

About

Specchio e dintorni è un sito dedicato alla bellezza femminile, dove potrete trovare consigli, dritte, tutorial e rimedi naturali per essere sempre al Top.

6 Comments

  1. Rossana Ghiani says:

    A me ogni tanto piace fare l’hennè rosso, per ravvivare e dare un tono più acceso al mio colore naturale, che è un castano chiaro ambrato. Li ho tinti spesso in passato, da ragazzina, sia tinte casalinghe che dal parrucchiere.. ora preferisco non tingerli e non stravolgere troppo il loro colore, che col tempo ho imparato ad apprezzare di più. Ottimo articolo e preziosi consigli. Grazie!

  2. Veronica says:

    Grazie per l’utile post che ci hai proposto! Io ogni tanto me li tingo da sola e a volte ottengo risultati migliori che dal parrucchiere! Ma leggo sempre le istruzioni, di qualsiasi cosa!!! 😉

  3. Trovo molto interessante il tuo post. Io vado poche volte all’anno dalla parrucchiera e faccio il mio stesso colore, il castano scuro, per ravvivare il colore. Ahimè iniziai presto a tingermi e adesso odio l’effetto scolorito che si crea sui miei capelli.. nonostante non abbia neanche un capello bianco. Sono giovane, ho 26 anni. Davvero dei rimedi interessanti i tuoi. Magari tra un periodo e l’altro potrei anche provare, anche se ho un pò paura a fare da me. 🙂

  4. Io è una vita che non vado dal parrucchiere, non per risparmiare, ma, dimmi quello che vuoi, non riescono mai a soddisfarmi, quindi faccio da un bel po’ di tempo la tinta in casa. Lo trovo davvero un sistema pratico, logicamente prendo tutti gli accorgimenti possibili e immaginabili e mi trovo molto in quello che hai scritto tu!

  5. Buon giorno,
    vorrei provare a fare la tinta a casa ma questa volta utilizzando due tinte della simile tonalita’ e della stessa marca, vorrei un consiglio :
    1) michio le due tinte nella stessa ciotola e poi applico oppure 2) ne faccio una (prima la piu’ chiara) a ciocche alterne, e poi nella stessa ciotola preparo la seconda e coloro le ciocche rimaste?
    grazie

  6. Pingback: Highlights perfetti: 25 idee per un'estate perfetta!

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

*

This site is protected by wp-copyrightpro.com