Pin It

Intervista ad Alice Pasti: da ragazza “formosa” a modella curvy di successo

Alice Pasti, come molte ragazze dal fisico “rotondo”, per molto tempo non ha accettato il suo corpo sottoponendosi a diete drastiche e digiuni pur di perdere gli odiati chili di troppo.

Alla fine ha deciso di dire basta: ha iniziato ad amarsi per quella che era e la sua vita è cambiata. La ragazzina cicciottella e insicura che odiava le sue curve è diventata una modella curvy che si piace e che vuole contribuire a diffondere un nuovo canone femminile, più vicino alla realtà di quello incarnato dalla modella taglia 38 con le ossa in bella mostra.

In questa intervista, Alice ci racconta la storia di come è diventata una modella curvy, famosa in tutta Italia, e dà anche qualche consiglio alle fanciulle formose come lei su cosa indossare per valorizzarsi e come imparare a volersi bene anche con qualche chilo in più.

1. Ciao Alice, innanzitutto raccontaci qualcosa in più su di te.

Ciao. Sono Alice, ho 26 anni e attualmente il mio unico “impiego” è quello di realizzare i miei sogni

2. Come ti sei ritrovata a fare la modella Curvy? In cosa consiste il tuo lavoro?

Nasco come ragioniera. Un bel giorno un amico fotografo mi propone di provare a mettermi in gioco, facendo un servizio fotografico. E come racconto sempre, in quel momento, sul set, ho chiuso gli occhi e ho pensato “Io voglio fare la modella“.

Quindi piano piano ho cominciato a lavorare con fotografi di tutta Italia, dimostrando che la taglia non fa una fotografia, ed eccomi qui. Prima dedicavo solo il fine settimana ai miei servizi fotografici, ma da un mese a questa parte ho decido di mollare il lavoro da ragioniera per provare a realizzare i miei sogni. Sì, una scelta abbastanza coraggiosa!

Quindi adesso viaggio per tutta Italia, lavorando con fotografi di ogni livello, e da poco sono anche rappresentata da agenzia, quindi da settembre si inizierà con i casting.

Ho creato un profilo Instagram, dove davvero tante persone mi seguono e mi considerano un’icona di bellezza alternativa, e questa cosa mi da molta gioia. Spero di “aiutare” tutte quelle persone che, avendo come icone di bellezza le donne che i media fino ad ora hanno imposto, non riescono purtroppo ad accettarsi per quello che sono, ed è un vero peccato.

Alice pasti modella curvy

3. Molte ragazze formose, soprattutto in adolescenza, sono costrette a convivere quotidianamente con le prese in giro dei compagni di scuola. A te è capitato?

Sì, ne sono consapevole, ad ogni ragazzina accade… Qualsiasi difetto diventa una scusa per dare il via a prese in giro e scherzi di cattivo gusto.

Come dicevo prima, soprattutto le ragazzine quando si guardano allo specchio non si accettano perché non si vedono belle o magre come le Fashion blogger che vanno di moda o come le showgirl “perfette” che seguono in televisione o sui social network. Io ho iniziato a fare la modella anche per questo: è una sorta di rivincita personale e devo dire che molte cose son cambiate.

4. Hai sempre accettato le tue “rotondità”? Che rapporto hai oggi con il tuo corpo? E con il cibo?

No, non ho sempre accettato il mio corpo. Prima lo rifiutavo, ho provato tutte le diete possibili ed immaginabili, sport, digiuno, qualsiasi cosa. Poi da quando ho iniziato a rivedermi nelle foto è arrivata la consapevolezza del fatto che ognuno di noi ha la propria conformazione e che deve solo cercare di migliorarsi, nascondere i difetti ed esaltare i pregi.

Alice pasti modella curvy

Ovviamente cerco di fare tanto sport, mangiare abbastanza sano (perché io amo mangiare) e cerco di migliorarmi finché posso. Vedendomi da fuori, riesco a comprendere cosa va e cosa non va in me. Oggi mi piaccio davvero tanto e finalmente sto riuscendo ad accettarmi per quella che sono tanto da farne una forza!

5. Credi che esista un pregiudizio nei confronti di chi non rispecchia il canone di bellezza che ci vuole tutte belle, alla moda e magrissime?

Si, certo, molti pregiudizi, soprattutto nell’ambito moda e spettacolo. Alcune persone non riescono proprio ad accettare un’alternativa a questa bellezza ormai imposta ma totalmente innaturale e non realistica.

6. I servizi fotografici, le riviste e le passerelle sono pieni di modelle donne taglia 38 che dovrebbero incarnare un’ideale di bellezza femminile vicino alla perfezione. Cosa ne pensi? Che impatto ha questo bombardamento mediatico sull’autostima delle donne non proprio filiformi?

Penso che questo non abbia più l’effetto devastante che aveva un tempo. Gli stilisti, ovviamente, scelgono quella tipologia di donna perché possiede le misure ormai divenute standard ma credo anche che le persone che guardano le sfilate oggi si rendano perfettamente conto che la modella che sfila non è assolutamente il tipo di donna che incontri per strada. In quel momento, anche se è triste dirlo, la modella a è solo un “manichino”.

Alice pasti modella curvy

7. I servizi fotografici e le sfilate con modelle Curvy, secondo te, possono contribuire a rendere più realistico il canone di bellezza femminile moderno e far capire alle donne (e agli addetti ai lavori) che le taglie 38 sono la minoranza?

Sì, assolutamente! Le persone quando vedono sfilare donne “normali” si sentono più “capite” e incoraggiate ad accettarsi secondo me. E’ giusto che ci sia un modello di donna alternativo anche nell’ambito moda!

8. Le donne che portano una taglia 44 o una 46 spesso fanno fatica a immedesimarsi nelle ragazze-copertina pelle e ossa. Non di rado, poi, per le ragazze formose è una vera missione impossibile trovare nei negozi di abbigliamento dei vestiti che rendano giustizia ad un corpo morbido e burroso. Tu hai mai avuto problemi di questo tipo?

Assolutamente! Ci sono dei brand che mettono in vendita solo abiti per donne magrissime e io so che in quel negozio non troverò capi adatti al mo fisico. Ma sono pochi, per fortuna.

Bene o male se la tua taglia è inferiore alla 48 riesci ad acquistare qualcosa di carino senza troppi problemi mentre per tutte le altre donne, molto più formose della taglia 48, esistono diversi brand con linee apposite per le curvy. E sono in aumento le collezioni e le linee dedicate alle donne formose, per fortuna!

9. Cosa può indossare una donna curvy per valorizzare il suo fisico? Dai qualche consiglio alle ragazze Curvy su cosa mettere per sentirsi belle e femminili anche con qualche chilo in più e qualche rotondità.

Il mio primo consiglio è quello di sentirsi bene con quello che si indossa. Come dicevo prima, ogni donna deve esaminarsi e capire cosa vuole “nascondere” e cosa vuole “mettere in risalto” del proprio corpo.

Alice pasti modella curvy

A seconda della nostra corporatura e delle nostre forme, noi dobbiamo indossare capi che ci valorizzino. Ad esempio, se hai i fianchi larghi ma la vita stretta, risalta la vita con gonne a vita alta, shorts a vita alta oppure vestiti molto morbidi ma che si stringono in vita e mettono in luce il decolté.

Indossa biancheria sexy per sentirti più femminile e appena puoi delle belle scarpe con il tacco che slanciano la figura e danno quel tocco di eleganza. Ma soprattutto amati per come sei e non smettere mai di prenderti cura di te stessa!

L’intervista ti ha incuriosita e vuoi saperne di più su Alice? Segui Alice Pasti su Instagram

Redazione

About

Specchio e dintorni è un sito dedicato alla bellezza femminile, dove potrete trovare consigli, dritte, tutorial e rimedi naturali per essere sempre al Top.

Tags: × × ×

2 Comments

  1. Med Rossi says:

    Questa ragazza è considerata “cicciottella”? Ma per favore

  2. diciamo la verità cosa c’è di più bello di una ragazza formosa? Secondo me nulla! Bisognerebbe “punire” chi propaganda il modello magro = bello. Certo, questa é la mia opinione personale, ma le forme per quel che mi riguarda sono molto sexy.

Rispondi a Med Rossi Cancel

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>