Pin It

Sguardo profondo e definito a lungo con il Kohl

Il Kohl è una polvere scura, prodotta con ingredienti naturali, che viene impiegata per delineare l’occhio o per fissare la matita all’interno della palpebra inferiore.

Se volete dare profondità all’occhio e far durare a lungo il make-up, non potete fare a meno del Kohl.

A differenza delle comuni matite per occhi e dell’ombretto, il Kohl è super-resistente ed offre un risultato eccezionale su ogni tipo di occhio. Non lo avete mai provato? Cosa state aspettando!

Cos’è il Kohl?

Molto simile al Kajal, il Kohl è un trucco molto usato sin dall’epoca dell’antico Egitto per scurire il contorno occhi e le palpebre. È costituito da pigmenti naturali e talco. Nelle epoche antiche, oltre ad essere un elemento estetico, serviva per proteggere gli occhi dai raggi solari, dalla polvere e da altri agenti nocivi.

Oggi si trova sottoforma di matita (la più comune è nera, ma esiste anche in grigio) o in polvere, da stendere con un bastoncino o con un pennello. Il Kohl è adatto a qualsiasi occhio, perché esalta quelli chiari e dà profondità a quelli scuri. Un’unica avvertenza: state attente quando lo stendete perché è facile sbavare e macchiarsi.

Come si applica il Kohl

L’applicazione del Kohl varia a seconda della tipologia che avete acquistato. Quello in matita si usa come una qualsiasi matita per occhi, facendo attenzione a non eccedere con il prodotto e a non toccare gli occhi dopo aver tracciato la linea nera, per evitare sbavature.

Se avete il Kohl in polvere, l’applicatore migliore per stenderlo in maniera impeccabile è il bastoncino in feltro, più efficace degli altri applicatori perché raccoglie più colore e riduce le sbavature.

In mancanza di questo strumento, l’alternativa è un pennello dalla punta molto fine, ben inumidito prima dell’uso, che consente di tracciare linee più definite e di non combinare pasticci.

Come preparare un ottimo Kohl fai-da-te

Un’alternativa al Kohl acquistato nei negozi specializzati si può ottenere con una ricetta fai-da-te:

  • 5 pizzichi di gelsomino essiccato
  • 1 cucchiaino di muschio
  • 3 grani di pepe di guinea

Frullate il tutto, passateli al setaccio e ripetete l’operazione finché non otterrete una polvere finissima e scura, della consistenza del talco.

Ricordate che l’umidità è il peggior nemico di questo prodotto, perché può danneggiarlo irreversibilmente ed una sua alterazione può essere pericolosa quando lo applicate all’interno occhio. Per tale ragione è consigliato tenerlo ben chiuso in una boccettina di vetro.

Redazione

About

Specchio e dintorni è un sito dedicato alla bellezza femminile, dove potrete trovare consigli, dritte, tutorial e rimedi naturali per essere sempre al Top.

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

*

This site is protected by wp-copyrightpro.com