Pin It

Laura Diletta Pernicano: quando una farmacista diventa Fashion blogger

Laura è la Fashion blogger che scrive su The Vogue Advisor, anche se questa descrizione le sta un po’ stretta. Scopri come è nato il suo blog e chi è lei nella vita reale.

Farmacista di giorno, appassionata di Moda e abile web-shopper, dal suo blog dà consigli di stile alle Italiane, ma senza mai mettersi su un piedistallo. Laura Diletta Pernicano simpaticamente consiglia alle sue lettrici: “nel dubbio compra, sempre, che poi te ne penti!” Questo motto spiritoso sintetizza l’atmosfera che si respira sul blog The Vogue Advisor, dove Laura fa del suo meglio per scrivere di Moda, ma seguendo la sua personalità ed il suo stile.

Se vuoi entrare nel suo mondo fatto di abiti Vintage, di colori e di trend rielaborati e resi unici con gusto e fantasia, seguila su The Vogue Advisor, ma non prima di aver letto cosa ci ha raccontato in questa intervista.

Ciao Laura, dicci qualcosa in più su di te.

Sono una farmacista nella vita reale e una web-editor in quella virtuale. Non mi piace definirmi Fashion blogger, perché cerco di essere sempre originale e di creare contenuti sempre nuovi.

Ho 32 anni, sono mora, ho gli occhi verdi ed un’anima siciliana. Amo il Vintage ed il modernariato, ho una passione sfrenata per la Moda, i tacchi alti e gli accessori, meglio se di lusso (passione costosa ahimè!). Esperta, abile ed ingorda di web-shopping, mi ritengo un’esteta e un’amante della lettura e della scrittura.

Come è nata la tua passione per la Moda?

E’ nata con me, è impossibile definirne l’origine. Probabilmente già in fasce ammiravo le mise di mia nonna e mia madre, pur non sapendo pronunciare parola alcuna. E, naturalmente, questa passione si è evoluta ed è cresciuta con me. Ma fa parte di me, non sarei io altrimenti.

Quando e perché hai deciso di aprire il Fashion blog The Vogue Advisor?

Ho deciso durante uno di quei pomeriggi immobili d’autunno di due anni fa. A casa, davanti al mio pc, senza pensarci troppo su, ho curiosato sul sito Blogger e ho creato un profilo. Probabilmente era arrivata l’ora che le mie idee ed i miei pensieri venissero fuori. Ed a volte ho proprio la sensazione che The Vogue Advisor abbia oramai una vita tutta sua.

Su The Vogue Advisor hai dedicato alcuni post ai trucchi per riconoscere i capi e gli accessori falsi. Perché, secondo te, è così importante per le ragazze possedere dei capi firmati?

Perché sono iconici ed iconografici, ti fanno sentire subito una diva. E poi perché sono inaccessibili, bisogna guadagnarseli, anche se sei tu stessa a regalarti quella suddetta borsa. E poi perché, in fondo, noi tutte sogniamo di essere quella Carrie che corre per le strade di NY e indossa le sue Manolo.

Per essere glamour e alla Moda è necessario vestire griffato? Oppure anche un look low-cost può essere trendy?

Io adoro i look low-cost, soprattutto se si tratta di abiti. Penso che coloro che hanno gusto, ma quello vero, siano affascinanti anche se vestiti di soli stracci. Perché avere stile significa saper combinare, mixare, shakerare sia il lusso che il low-cost.

E’ troppo facile aver tanti soldi da spendere, entrare in una boutique griffata e farsi vestire da capo a piedi. No, essere originali e avere personalità è un’altra storia!

Consiglia alle nostre lettrici 3 trucchi per essere glamour in ogni situazione.

Tre must-have sono proprio pochini. Ma se devo scegliere, non si può essere glam se non si hanno mani e capelli sempre impeccabili, un filo di gloss e mascara (che ti salvano la giornata), ed un accessorio che renda il tuo look poco scontato. A volte basta solo una collana sparkling, o una cintura dalla vita alta, oppure ancora una scarpa scultura per rendere speciale anche un outfit Jeans-Camicia bianca.

Redazione

About

Specchio e dintorni è un sito dedicato alla bellezza femminile, dove potrete trovare consigli, dritte, tutorial e rimedi naturali per essere sempre al Top.

Leave a Reply

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>