Pin It

Amanda Marzolini: la Fashion blogger animal-friendly

The Fashion Amy Fashion blogger Amanda Marzolini fashion blogger italiane fashion blogger fashion blog beauty blogVi siete mai chieste se si può essere chic e trendy senza fare del male agli animali? Amanda, blogger e ideatrice di The Fashion Amy, ci è riuscita. Dire no alle pellicce e ai capi in pelle è solo il primo passo verso una moda più ecologica e animal-friendly.

Amanda Marzolini non è una Fashion blogger come le altre. Oltre a consigliare alle lettrici cosa indossare e a pubblicare le foto dei suoi outfit, Amanda è una vera e propria cool hunter che, però, non è mai scesa a compromessi con i suoi ideali animalisti. Un esempio da seguire per essere alla moda rispettando gli animali.

Conosciamo meglio Amanda ed il suo modo originale di essere una Fashion blogger in questa intervista esclusiva.

Ciao Amanda, puoi presentarti e dirci qualcosa in più su di te.

Sono una Designer e professionista freelance in campo moda. Non ho mai frequentato l’ università in vita mia, ma ho fatto tanti lavori ed ho abitato in Portogallo, Egitto, Spagna e Grecia.

Viaggiare mi ha insegnato tanto, mi ha spinto ad aprire il mio blog, The Fashion Amy, e ad appassionarmi al web. Amo le lingue straniere, la musica elettronica ed i misteri.

Hai recentemente aperto un Fashion blog, The Fashion Amy, che sta riscuotendo un discreto successo. Come te lo spieghi?

www.specchioedintorni.it The Fashion Amy Fashion blogger Amanda Marzolini 03Sono molto soddisfatta. Credo che la ragione per cui le persone mi seguono sia la curiosità che trasmetto, il fatto che racconto ed indosso brand poco conosciuti, che spazio tra vari argomenti anche se c’è un fil rouge che lega tutto.

Esalto il made in Italy, non sono “schiava” né del low-cost, né di brand costosissimi. Sono un po’ outsider, il che può essere sia un vantaggio che uno svantaggio, ma per me ha funzionato. Il mio blog è un manifesto del mio pensiero, nonché un luogo di incontro: postare mi aiuta a crescere, a migliorare, ad imparare da tutto e da tutti.

Quando e perché hai deciso che era il momento di aprire un Fashion blog?

Nel 2009, durante un soggiorno a Lisbona, ho “avuto l’illuminazione”: aprire un mio sito per sponsorizzare i miei disegni, le mie foto ed il mio CV. I miei amici mi hanno detto che era meglio un blog piuttosto che un sito e ho dato retta a loro.

Prima di allora seguivo molto The Cherry Blossom Girl e forse questo blog e la passione per il cool hunting mi hanno condizionato, facendomi appassionare alla fotografia, di qualsiasi natura. Poi avevo voglia di esprimermi. Fino ad arrivare agli outfit-post di oggi.

Il blog è stato “rifatto” e messo online nel Febbraio 2012, quando ero pronta con le competenze tecniche ed informatiche (sono autodidatta e ormai lo gestisco in autonomia).

Sappiamo che, a differenza di altre Fashion blogger, hai deciso di non indossare mai capi e accessori con pelliccia vera. Come si fa ad essere alla moda e allo stesso tempo rispettose dei nostri amici animali?

Questa scelta è scattata prima di aprire il blog, nel Gennaio 2008, dopo aver visto un video shock. Ho pianto molto… e ho deciso di fare un primo passo importante, scegliendo solo capispalla, eco pellicce, parka o giacconi guarniti di pelo finto, borse in pelliccia finta. Ci sono ottime alternative di qualità in commercio.

Il problema delle scarpe e delle borse in pelle è un po’ più complesso, perché non sono ancora molto diffusi materiali alternativi (ma sono fiduciosa nel futuro).

In Italia segnalo Danivè ed Elisabetta Franchi che hanno scelto la strada ecologica. Anche nelle grandi catene (H&M, Camaieu, Promod, Oviesse, etc.) si possono trovare eco pellicce. Poi ci sono gli shop online come Nastygal, famoso per optare solo per le eco fur.

www.specchioedintorni.it The Fashion Amy Fashion blogger Amanda Marzolini 02Non è vero che le pellicce vere sono lussuose e le finte cheap: per rispettare gli animali bisogna immaginare il loro dolore quando gli viene strappata la pelliccia o quando vengono uccisi per farne delle giacche. Sto parlando di cani, gatti, volpi, visoni… Bisogna informarsi, rinunciare all’egoismo, leggere e, talvolta, vedere un video shock per cambiare rotta. Non bisogna dire “no, non lo voglio sapere”, è troppo comodo!

Tante piccole azioni fanno le rivoluzioni. Spero che anche altre blogger mi seguano perché noi possiamo dare un aiuto concreto con ciò che pubblichiamo a cambiare la mentalità delle persone. Ovvio, credo che solo gli eschimesi possano indossare pellicce, loro lo fanno per necessità e non per vanità. Che delusione quando una blogger che seguo mette le pellicce!

Qual è la tua borsa preferita (se ne hai una) e quali sono gli oggetti che porti sempre al suo interno?

Mai avuto una borsa griffatissima, come una Chanel o Prada. Per ora quelle che preferisco sono una vecchia borsa “postina” di Francescio Biasia ed il bauletto rosso di Becatò che mi piace da matti.

Ci metto dentro di tutto: telefono, agenda, mini pc, tanti rossetti, penne, la fotocamera, dei portafortuna, profumi, libri… sono sempre borse di mary poppins le mie! Vorrei avere una borsa di Stella Mc Cartney, come la Falabella, con profili fluo, perché adoro il finto pitone.

Come definiresti il tuo stile?

Credo che sia neovintage, cosmopolita e street perché amo molto le suggestioni anni‘80 e anni’90. Prendo ispirazione un po’ da tutto e mescolo tutti i trend che mi colpiscono nei miei viaggi, nei video, nei telefilm, al cinema, nei video musicali. Tutto regala idee di moda e di stile che uso e rielaboro nei miei look.

Consiglia alle lettrici un look animal-friendly che sia allo stesso tempo chic e pratico.

www.specchioedintorni.it The Fashion Amy Fashion blogger Amanda Marzolini 05Ti racconto il mio look di Capodanno, che era il più sporty della festa. Avevo un pellicciotto ecologico grigio, con felpa mini pony, jeans ripped e tronchetti con comoda zeppa. Infine una borsa vintage nera.

Felpa e pellicciotto sono molto appariscenti per cui ho scelto degli accessori neri più sobri. Ero molto più comoda delle altre e non mi sono presa il raffreddore. La felpa e i jeans per me sono dei must che si possono impreziosire e rendere più cool con un bel pellicciotto eco; in più i tronchetti con la zeppa ti fanno sembrare più alta ma ti permettono di camminare e ballare con agilità.

La mia fake fur grigia ha riscosso un buon successo. Forse qualcosa sta cambiando, lo spero vivamente. Grazie a Specchio e dintorni per avermi dato modo di parlare di un tema a cui tengo molto!

Redazione

About

Specchio e dintorni è un sito dedicato alla bellezza femminile, dove potrete trovare consigli, dritte, tutorial e rimedi naturali per essere sempre al Top.

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

*