Pin It

Intervista ad Alessandra Pepe, Fashion blogger di M.O.M.A. Style blog

www.specchioedintorni.it MOMA fashion blog (0)Alessandra Pepe è una creativa a tutto tondo che ha deciso di sfruttare le sue passioni per la Moda, per il Lifestyle, per la Bellezza e per il web per dare vita a M.O.M.A. Style blog, un sito web che è molto di più di un semplice Fashion blog.

Vediamo insieme cosa ci ha raccontato Alessandra in questa intervista esclusiva. Volete conoscere meglio Alessandra e sapere qualcosa in più sulla sua vita (di Fashion blogger e non)? Eccovi accontentate.

Ciao, tutti ti conosciamo solo nella veste di blogger. Ma chi è Alessandra Pepe nella vita quotidiana?

In realtà non so quanto tutti mi conoscano solo come blogger: la mia vita, da quando sono online stabilmente è “sotto gli occhi di tutti“. Certo nel blog non parlo della mia vita privata, ma ci sono accenni alla mia quotidianità che permettono anche di stabilire un rapporto più umano con i lettori, cosa per me di fondamentale importanza.

Nella vita quotidiana comunque sono una blogger, web editor e social media specialist freelance. Mi occupo di vari clienti, non solo del settore della moda (anzi, la maggior parte operano proprio in settori diversissimi e che non immaginereste mai).

Dormo poco perché sono sempre attiva e se non ho almeno 5 cose da fare contemporaneamente non sono contenta. Sono ironica, autoironica e anche una gran chiacchierona.

Sono fidanzata da due anni e mezzo e spero presto di andare a convivere. Sono legatissima alla mia famiglia e in adorazione della mia nipotina nata ormai quasi quattro anni fa. Sono perennemente a dieta e ho praticato tantissimi sport senza mai appassionarmi ad uno in particolare: meglio una maratona cinematografica ad una maratona vera e propria!

Ami la scrittura, il canto, la moda, i libri e la comunicazione. Cosa hanno in comune tutte queste passioni ed in che modo ti hanno influenzato?

www.specchioedintorni.it MOMA fashion blog (1)Come accennavo prima, io vivo sempre in uno stato di perenne attività, raramente riesco a staccare la spina e ogni singolo momento delle mie giornate mi da uno spunto per riflettere o elaborare un’idea.

Scrivere, da quando ho imparato alle elementari come si fa, è sempre stato il modo di esprimermi preferito. Ho iniziato forse per una timidezza (che solo dietro ad un foglio di carta o ad una tastiera del pc riuscivo a superare). Adesso di quella timidezza è rimasto poco, ma esprimere me stessa scrivendo è rimasta una parte fondamentale della mia vita.

La passione per il canto, invece, viene dalla famiglia, una famiglia in cui è sempre risuonata tantissima musica. Quando ero piccola si sono accorti che ero intonata, e così ho iniziato a studiare canto e tecniche microfoniche. Ad oggi, dopo vari tentativi nell’ambiente musicale, ho deciso di tenermelo come hobby. Ecco perché ho un gruppo con cui suono in giro per Milano e dintorni.

I libri, un po’ come la scrittura, erano il mio rifugio per la timidezza da bambina-ragazzina e anche un modo per imparare: credo che il mio saper scrivere di oggi sia in gran parte dovuto alle letture onnivore che ho fatto fin da piccola e che continuo a fare.

Infine, la comunicazione, che mi ha sempre affascinata, tanto da sceglierla come percorso universitario. Qualsiasi cosa, dai tempi dell’homo sapiens ai giorni nostri del 2.0, passa attraverso un processo di comunicazione e analizzare tutti questi processi è per me una vera passione. Ci tengo a dirlo anche per sfatare il mito riguardo al fatto che tutti quelli che studiano Comunicazione sono degli sfaticati che non sanno bene cosa fare nella vita: io ho scelto questi studi perché ero realmente interessata e volevo lavorare in questo settore e quanto pare ci sono riuscita.

Tutte queste passioni sono strettamente collegate tra loro, anche se così diverse, più che altro perché occupano la mia giornata in modo eguale e senza una di essere non sarei la persona che sono.

Quanto è importante la creatività nella vita di ognuno di noi? In cosa ritieni di essere creativa?

Potrei rispondere che la creatività è tutto, ma sarebbe una risposta banale e oltretutto non vera. Ci sono persone assolutamente prive di creatività che vivono esistenze meravigliose e soddisfacenti. Detto questo, per come sono fatta io, la creatività è fondamentale.

È quel guizzo che ti fa alzare la mattina con mille nuovi progetti da elaborare, è quel “sacro fuoco” che un giorno improvvisamente ti fa venir voglia di ridipingere un mobile, realizzare un braccialetto, aprire un blog o proporre un’idea innovativa ad un cliente con un tale entusiasmo che difficilmente potrà dirti di no.

Credo, inoltre, che la creatività vada spesso a braccetto con la curiosità e io sono una persona curiosa di tutto. Mi ritengo creativa per il mio stato mentale sempre in movimento e per il mio lavoro, che è una continua ricerca di novità e soluzioni alternative.

Molte bambine si avvicinano alla moda quando sono piccole e giocano con le Barbie. Come è nata per te questa passione e come sei arrivata all’idea di aprire un blog di Moda e Lifestyle?

Anche io ho iniziato con le Barbie e con Gira La Moda, un gioco famosissimo negli anni ’80. Per le bambole in generale realizzavo dei vestitini personalizzati con vari scampoli di tessuto che mia mamma, le nonne e le zie mi tenevano da parte. Non sapevo ancora cucire, per cui spesso usavo lo scotch o la pinzatrice, ma ero molto orgogliosa delle mie creazioni.

Ho sempre amato la moda, soprattutto la pubblicità di moda: da ragazzina ritagliavo dai giornali centinaia di pubblicità e poi le catalogavo per marchio, ho una specie di archivio da fine anni ’90 in poi.

A 17 anni ho aperto il mio primo blog su Splinder, quando ancora in Italia quasi nessuno sapeva nulla del blogging e l’ho tenuto aperto fino al 2010 quando è invece nato M.O.M.A., da un’idea e dagli incoraggiamenti dei miei lettori del blog precedente, che mi hanno consigliato di emanciparmi da una scrittura fin troppo privata e di buttarmi in un’avventura più professionale.

Frequentare community di appassionate da tutto il mondo come Polyvore è stato un ulteriore stimolo, e così eccomi qui a distanza di due anni e mezzo con una semplice passione trasformata in lavoro.

Su M.O.M.A Style blog spieghi che il tuo concetto di moda si distanzia da quello del Fashion system più blasonato. Cosa ti affascina del lavoro dei Designer indipendenti e dei trend più alternativi?

In realtà non voglio prendere le distanze dal fashion system di cui infatti tratto nel mio blog (quando l’argomento mi interessa, ovviamente!), ma credo che sia molto più interessante fare ricerca nel mondo degli emergenti che, al giorno d’oggi, grazie ad Internet e ai social media, hanno una grossa finestra per farsi conoscere.

www.specchioedintorni.it MOMA fashion blog (2)Sono convinta che noi blogger dobbiamo aiutarli ad emergere esattamente come i nostri lettori hanno fatto con noi, aiutandoci ad emergere dall’anonimato in cui potevamo cadere visto che i fashion blog italiani saranno ormai più di 5.000.

Per questo motivo ho creato la rubrica Handmade For Future, in cui raccolgo interviste a designer emegenti, autoproduttori e artigiani cercando di dare loro uno spazio in cui farsi conoscere e mostrare le proprie creazioni. L’idea per il futuro, anzi, il sogno, è trasformare questa rubrica in un progetto concreto e “fisico” di opportunità e visibilità per questi designer: spero di riuscirci!

Tanti di loro creano cose meravigliose e visionarie, hanno una manualità che viene dal vecchio artigianato e dalle antiche tradizioni manifatturiere che, in un periodo di crisi come questo, sono convinta che vadano recuperate e valorizzate.

Consiglia alle lettrici 3 capi o accessori che ritieni essenziali per un look impeccabile, che sia allo stesso tempo casual e glamour.

Posso citare i tre pezzi che non mancano mai nel mio guardaroba e che credo siano un passepartout di grandissimo aiuto per tutte le donne, dalle più fashioniste alle più disinteressate alla moda.

Un jeans skinny dal taglio semplice (preferibilmente di un denim scuro), un blazer nero dal taglio maschile e delle ballerine classiche, come le Repetto, un investimento che dura tutta la vita e che ci permette di abbandonare i tacchi con un certo stile.

Redazione

About

Specchio e dintorni è un sito dedicato alla bellezza femminile, dove potrete trovare consigli, dritte, tutorial e rimedi naturali per essere sempre al Top.

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

*

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

This site is protected by wp-copyrightpro.com