Pin It

Intervista a Virginia Varinelli, Fashion blogger e Designer di borse e bijoux



www.specchioedintorni.it Virginia The Ugly Truth of V Fashion blog 00Virginia Varinelli, dopo un’internship a Parigi presso Diane von Furstenberg, ha capito che la moda era il suo futuro. Così ha deciso di aprire un Fashion blog e di disegnare bijoux e borse per una linea di sua creazione, Viridì.

In questa intervista con Virginia abbiamo parlato del suo Fashion blog, The Ugly Truth of V, della sua linea di gioielli e accessori, Viridì, e della sua vita di tutti i giorni. Vediamo cosa ci ha raccontato.

Ciao Virginia, innanzitutto presentati e raccontaci qualcosa in più su di te.


Mi chiamo Virginia Varinelli, mi sono laureata tre anni fa in Economia e per due anni ho lavorato in giro per il mondo.

Le mie più grandi passioni sono la scrittura e la moda. Attraverso di loro esprimo me stessa e ciò che penso. Scritture e lettura sono direttamente correlate e mi hanno senza dubbio aperto gli occhi verso un mondo “nascosto” e diverso da quello reale dove filosofia, arte, cultura e moda si incontrano.

Ho uno spirito combattivo e sono molto testarda: questo a volte è servito e altre volte un po’ meno… Sono molto indipendente, amo il sostegno delle persone che mi stanno accanto ma anche se non lo avessi continuerei diritta per la mia strada, magari anche sbagliando (ma lo sbaglio sarebbe solo mio e di nessun’altro!).

www.specchioedintorni.it Virginia The Ugly Truth of V Fashion blogCredo molto nel karma e nella filosofia orientale, ma soprattutto amo l’oriente, dove ho anche lavorato per un breve periodo.

La tua “avventura” nel mondo della Moda è iniziata con un’internship a Parigi presso Diane von Furstenberg. Come sei riuscita ad ottenere uno stage presso uno dei brand più importanti del globo e cosa ti ha insegnato questa esperienza?

Lo stage a Parigi l’ho trovato da sola, devo dire che la mia Università, La Bocconi di Milano, non si è proprio prodigata nell’offrire possibilità di internship…


Comunque, senza divagare, l’esperienza a Parigi mi ha fatto capire ancora di più che il mondo della moda era il mio pane quotidiano: mi svegliavo la mattina con il sorriso sulle labbra e non vedevo l’ora di arrivare in ufficio.

Visionare le collezioni in anteprima, nonché dare il mio parere sui capi ed i possibili abbinamenti, mi rendeva realizzata. Parigi, poi, con Place Vendome, Montmartre e tutti i suoi piccoli distretti, faceva da cornice a quella bellissima esperienza.

Come ti è venuta l’idea di aprire un Fashion blog? Perché hai sentito questa esigenza?

L’esigenza di aprire un Fashion blog è arrivata dopo Parigi. Devo ammettere che già in passato ne avevo aperto uno dove scrivevo i miei pensieri e le mie riflessioni, ma nulla di continuativo.

L’idea di un blog di moda che, però, incorporasse qualcosa di più dei semplici outfit e che dicesse la verità su capi di moda (e non solo) non esisteva ancora. Da qui il nome del mio blog “The Ugly Truth of V”, cioè “la dura verità di V”.

Hai creato un tuo brand di accessori, Viridì. Raccontaci come tutto è iniziato e come sta andando questo progetto.

www.specchioedintorni.it Virginia The Ugly Truth of V Fashion blog 02Viridì è senz’altro un marchio giovanissimo. Il nome l’ho coniato ispirandomi al mio nome, Virginia, ed al mio soprannome, Didi, ma ha anche un altro significato nascosto. “Vir” in Greco significa “coraggio” e “Idi” significa “giorno fortunato”, come le Idi di Marzo.

Fin da bambina il mio sogno era quello di creare una mia linea. Passavo intere giornate a disegnare bozzetti ma senza il coraggio ed il tempo di realizzarne qualcosa di concreto. Ora la linea comprende gioielli e, da poco, anche delle pochette. Il mio sogno per il 2013 è quello di ampliare il marchio ed aumentare i prodotti.

Il tuo blog è stato recentemente inserito da Les Cahiers nella classifica dei Fashion blog italiani più letti. Secondo te, perché il tuo blog è così seguito nonostante la concorrenza sia numerosa?

Penso che il mio blog sia piacevolmente visto perché fornisco alle lettrici un approccio un po’ diverso alla moda: mostro i look ma in più creo outfit uguali a prezzi diversi, in modo che la lettrice possa paragonare prezzi e capi.

www.specchioedintorni.it Virginia The Ugly Truth of V Fashion blog 04Come già detto amo scrivere e molte volte “mi lancio” proponendo testi che parlano sì di moda, ma fanno riferimenti anche alla sfera amorosa o alla condizione della nostra società. Diciamo che utilizzo la moda come strumento per far conoscere la mia opinione e per far sentire la mia voce.

Consiglia alle lettrici 3 accessori indispensabili per essere sempre trendy, con gusto e senza eccessi.

Tre accessori che non devono mai mancare nell’armadio sono un bijoux vistoso, che può essere un paio di orecchini, una collana o un bracciale. Questi indossati su un capo semplice quale un tubino, un golf a collo alto o, addirittura, su una camicetta fanno la differenza.

Come secondo capo consiglierei un trench blu lungo fino al ginocchio, indossabile di giorno per andare in ufficio o la sera sopra un miniabito.

Come terzo capo l’immancabile paio di occhiali da sole neri che possono “salvarti la vita” in una giornata storta, dove non ti vedi benissimo.

Lucia D'Addezio

About Lucia D'Addezio

Lucia D'Addezio Lucia è una viaggiatrice seriale, una fotografa per passione ed una scrittrice compulsiva. Le cose che non mancano mai nella sua borsa sono: un fornito Beauty Case, la sua fedele macchina fotografica, carta e penna.

Leave a Reply

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>